Opportunitá d'investimento

Sono molte le opportunitá di investimento in Repubblica Dominicana.

Attraverso questo post, cercheró di cominciare a introdurre il tema da un punto di vista generale, per poi essere piú specifico nel futuro prossimo con informazioni piú dettagliate riguardanti ogni area di possibile investimento.

Il settore turistico é sicuramente il piú attrattivo, tanto per quanto riguarda l’inizio di attivitá commerciali in aree nelle quali si concentrano queste possibilitá, come per il settore edilizio ed immobiliare. Soprattutto in quest’ultima opzione, se attenti alle opportunitá locali, i ricavi possono raggiungere percentuali molto elevate.

Facciamo ordine. Trasferirsi a Santo Domingo per aprire un attivitá commerciale in una localitá turistica, come ad esempio un ristorante o un gift shop, puó diventare ingannevole. A volte, infatti, siamo attratti piú dai piaceri del clima e la credenza che ci troveremo a riposare lunghe ore sotto il sole mentre altri lavorano. Non é assolutamente cosí. A Santo Domingo si lavora, e non é possibile lasciare ad altri il compito di gestire la vostra attivitá. Inoltre non si creda al mito dell’investimento facile e poco costoso. Probabilmente non possiamo parlare di cifre simili all’Italia, ma nemmeno possiamo credere di venire a Santo Domingo con poche migliaia di euro.

Un altro rischio determinante nella nostra decisione, é quello corrente di trovarsi a fare un investimento in una zona in pieno sviluppo che, con il tempo, passa di moda. A differenza dell’Italia, qui a Santo Domingo ci si arriva solamente in aereo. Sono dunque le politiche locali ed i tour operator sparsi in giro per il mondo a creare il traffico di turismo, senza contare il fatto che gli alberghi all inclusive tolgono spazio alle attivitá commerciali esterne a questi.

Per medio-alti, e grandi investitori, é di considerevole opportunitá ed alto guadagno, investire nel campo dell’edilizia nelle aree turistiche. Attualmente, localitá come Juan Dolio, Bayahibe, Bavaro e Samaná, si stanno altamente sviluppando da questo punto di vista, con forti investimenti in infrastrutture e complessi condominiali. Le grandi opportunitá possono arrivare, inoltre, da zone da considerare ancora inesplorate da questo punto di vista (tutta la zona sud ovest del paese, per esempio), dove i terreni hanno ancora prezzi proporzionalmente bassi rispetto al resto dell’isola.

Sempre rimanendo nel settore dell’edilizia, ottimi affari si fanno anche nella zona della capitale Santo Domingo, e Santiago de los Caballeros. I ricavi sono minori, peró c’é una piú facile possibilitá di vendita, in quanto nella Repubblica Dominicana c’é una sempre piú alta richiesta di appartementi e ville da parte di cittadini dominicani e stranieri residenti.

Aprire ristoranti, negozi ed altre attivitá simili, é abbordabile soprattutto nell’area della cittá di Santo Domingo, grazie alla grande quantitá e varietá di potenziali consumatori di beni e servizi che vi si possono trovare.

É di moda, nella comunitá italiana, lavorare nel campo dell’ import - export. Importare prodotti dall’Italia puó essere vantaggioso dipendendo dal prodotto e dai contatti a nostra disposizione, peró bisogna stare attenti alle imposte doganali locali, ed un euro forte che puó destabilizzare i prezzi di vendita locali per via della debole (a volte) moneta dominicana. Pagamenti a lungo termine (dai 30 ai 120 giorni), in momenti di locale crisi economica (accadde tra il 2003 e 2004), possono trasformarsi in situazioni di grande difficoltá per coloro che importano prodotti comprati in euro, e posteriormente venduti all’ingrosso o al dettaglio in pesos dominicani.

Altro discorso é quello delle esportazioni. Si tratta di un campo poco sviluppato, ma da studiare. Trovare un prodotto fabbricato con mano d’opera e moneta locale e posteriormente venduto all’estero (approfittando di eventuali accordi come il Trattato di Libero Commercio con gli Stati Uniti d’America, od il vecchio Trattato di Cotonú con l’Unione Europea), puó essere una base dalla quale far partire un possibile investimento in quest'area.

Interessanti anche investimenti nelle aree di produzione di cacao, tabacco e caffé.