Matrimonio a Santo Domingo e richiesta di trascrizione in Italia presso il proprio Comune di Residenza




Il matrimonio contratto in Repubblica Dominicana, una volta richiesta la trascrizione presso il Comune di residenza, viene riconosciuto anche in Italia.

La richiesta di trascrizione di matrimonio può essere presentata direttamente al Comune di residenza oppure via Ambasciata d'Italia a Santo Domingo.

La richiesta di trascrizione di matrimonio è il passo che precede la richiesta di visto per l'Italia da parte del contraente dominicano. Per informazioni riguardo i visti in favore di familiari di cittadini italiani, favore di visitare il seguente LINK

DOCUMENTI NECESSARI PER SPOSARSI A SANTO DOMINGO (alcuni uffici di stato civile possono variare la seguente lista):

Cittadino italiano:

- Certificato di nascita rilasciato dal Comune italiano dove é nato il contraente cittadino italiano, provvisto di apostilla (legalizzazione che si fá in Prefettura) e tradotto in Repubblica Dominicana da traduttore giudiziale riconosciuto dalla “Procuradoría General de la República Dominicana”. Devono essere riportati anche i nomi dei genitori del contraente. La traduzione a sua volta deve essere legalizzata dalla "Procuraduria General de la República Dominicana"

- Certificato di Stato Libero rilasciato dal Comune di residenza del cittadino italiano contraente, provvisto di apostilla (legalizzazione che si fá in Prefettura) e tradotto da traduttore giudiziale riconosciuto dalla “Procuradoría General de la República Dominicana”. La traduzione a sua volta deve essere legalizzata dalla "Procuraduria General de la República Dominicana". In alternativa, questo certificato può essere sostituito da una dichiarazione giurata sottoscritta davanti ad un Notaio dominicano (Declaraciòn Jurada de Solterìa), legalizzata presso la "Procuradurìa General de la Repùblica Dominicana

- Copia del passaporto italiano

Cittadino dominicano:

- Certificato di nascita

- Copia della carta d’identitá dominicana (cédula de identidad y electoral)

Altri documenti (richiesti a seconda dei casi):

- Copia della carta d’identitá dominicana di 2 testimoni che dovranno essere presenti il giorno del matrimonio (i quali non possono essere familiari diretti dei contraenti) o passaporto in caso di testimoni stranieri.

- Atti di nascita di eventuali figli in comune dei contraenti.

- Atto di divorzio del contraente cittadino dominicano, in caso di matrimoni precedenti.

Comunione e separazione dei beni:

Il matrimonio, se non viene chiaramente espresso il contrario, viene celebrato in comunione dei beni.

Nel caso in cui ci si volesse sposare con separazione dei beni, il procedimento da seguire é un pó piú lungo e macchinoso rispetto ai casi di matrimonio in comunione dei beni, in quanto l’accordo (firmato dai contraenti davanti ad un notaio dominicano, e posteriormente registrato e legalizzato presso le autoritá locali), deve essere poi notificato da parte dell'equivalente del nostro Ufficiale Giudiziario (chiamato “Alguacil” in Repubblica Dominicana) presso alcune istituzioni pubbliche della provincia in cui si contrae il matrimonio. L'accordo deve essere firmato, registrato e notificato prima del matrimonio.

La separazione dei beni fatta in Repubblica Dominicana é valida anche in Italia, sempre e quando sia chiaramente espresso nell'accordo che viene firmato dai contraenti. 

A cosa bisogna stare attenti?

Il principale problema é che gli uffici pubblici in loco e molti avvocati, commettono errori e/od omissioni che poi, al momento di richiedere la trascrizione di matrimonio , possono creare complicazioni.

COME TRASCRIVERE IL MATRIMONIO IN ITALIA:

Il matrimonio può essere trascritto presentando il certificato di matrimonio dovutamente apostillato e tradotto al proprio Comune di residenza o, in alternativa, presentandolo all'Ambasciata d'Italia a Santo Domingo assieme alla documentazione aggiuntiva che eventualmente verrá richiesta a seconda dei casi.

Se il certificato verrà presentato direttamente al proprio Comune di residenza, consiglio di segnalare preventivamente che per il momento risulta essere ancora piuttosto complicato riuscire ad ottenere vidimazioni da parte dell'Ambasciata, per quanto riguarda le traduzioni fatte da Interpreti Giudiziali abilitati a tradurre in lingua italiana (al momento, é possibile richiedere solamente regolare APOSTILLA, sia per quanto riguarda l'atto che nel caso delle traduzioni.


ATTENZIONE! L'Ambasciata d'Italia a Santo Domingo e/o il Comune italiano di residenza del cittadino itailano contraente possono, a seconda dei casi, richiedere documentazione aggiuntiva.

Generalmente, il passo che segue dopo la trascrizione di matrimonio, é quello della richiesta di visto e la preparazione di eventuali documenti necessari per la successiva richiesta di Carta / Permesso di soggiorno in Italia.



____________________________________________________________________




AVETE BISOGNO DI ASSISTENZA NELLA PREPARAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER SPOSARVI E LE RICHIESTE DI TRASCRIZIONE DI MATRIMONIO IN ITALIA E DI VISTO D'INGRESSO?


EMAIL: adc.santodomingo@gmail.com