Matrimonio a Santo Domingo e richiesta di trascrizione in Italia presso il proprio Comune di Residenza




Il matrimonio contratto in Repubblica Dominicana, una volta richiesta la trascrizione presso il Comune di residenza, viene riconosciuto anche in Italia.

Dopo la chiusura dell'Ambasciata d'Italia a Santo Domingo, la richiesta di trascrizione di matrimonio può essere presentata direttamente al Comune di residenza o, con l'aiuto della rete consolare onoraria, all'Ambasciata d'Italia a Panama.

La richiesta di trascrizione di matrimonio è il passo che precede la richiesta di visto per l'Italia da parte del contraente dominicano. Per informazioni riguardo i visti, favore di visitare il seguente LINK

DOCUMENTI NECESSARI PER SPOSARSI A SANTO DOMINGO (alcuni uffici di stato civile possono variare la seguente lista):

Cittadino italiano:

- Certificato di nascita provvisto di apostilla (si fá in Prefettura) e tradotto da traduttore giudiziale riconosciuto dalla “Procuradoría General de la República Dominicana”. Devono essere riportati anche i nomi dei genitori del contraente.

- Certificato di Stato Libero provvisto di apostilla (si fá in Prefettura) e tradotto da traduttore giudiziale riconosciuto dalla “Procuradoría General de la República Dominicana”. In alternativa, questo certificato può essere sostituito da una dichiarazione giurata fatta da un Notaio dominicano (Declaraciòn Jurada de Solterìa), legalizzata presso la "Procuradurìa General de la Repùblica Dominicana

- Copia del passaporto italiano

Cittadino dominicano:

- Certificato di nascita

- Copia della carta d’identitá dominicana (cédula de identidad y electoral)

Altri documenti (richiesti a seconda dei casi):

- Copia della carta d’identitá dominicana dei 2 testimoni (i quali non possono essere familiari diretti dei contraenti) o passaporto in caso di testimoni stranieri.

- Atti di nascita di eventuali figli in comune dei contraenti.

- Atto di divorzio del contraente cittadino dominicano, in caso di matrimoni precedenti.

Comunione e separazione dei beni:

Il matrimonio, se non viene chiaramente espresso il contrario, viene celebrato in comunione dei beni.

Nel caso in cui ci si volesse sposare con separazione dei beni, il procedimento da seguire é un pó piú lungo e macchinoso rispetto ai casi di matrimonio in comunione dei beni, in quanto l’atto che viene preparato da notaio dominicano, firmato dai contraenti e posteriormente registrato e legalizzato presso le autoritá locali, deve essere poi notificato da parte dell'equivalente del nostro Ufficiale Giudiziario (chiamato “Alguacil” in Repubblica Dominicana) presso varie istituzioni pubbliche della provincia in cui si contrae il matrimonio.

La separazione dei beni fatta in Repubblica Dominicana é valida anche in Italia, sempre e quando sia chiaramente espresso nell'accordo che viene firmato dai contraenti. 

A cosa bisogna stare attenti?

Il principale problema é che gli uffici pubblici in loco e molti avvocati, commettono errori e/od omissioni che poi, al momento di richiedere la trascrizione di matrimonio , possono trasformarsi in un ostacolo difficile da superare.

COME TRASCRIVERE IL MATRIMONIO IN ITALIA:

Il matrimonio può essere trascritto presentando il certificato di matrimonio dovutamente apostillato e tradotto al proprio Comune di residenza o, in alternativa, inviandolo all'Ambasciata d'Italia a Panama assieme alla documentazione aggiuntiva che eventualmente potranno richiedere a seconda dei casi (purtroppo ad oggi non è ancora chiaramente segnalato sul loro sito web quali siano gli eventuali documenti aggiuntivi).

Se il certificato verrà presentato direttamente al proprio Comune di residenza, consiglio di segnalare preventivamente che in questo momento l'Ambasciata d'Italia a Panama non sta asseverando le traduzioni fatte in Repubblica Dominicana, sostenendo che le stesse dovranno essere apostillate presso il "Ministerio de Relaciones Exteriores de la Repùblica Dominicana" (e dunque a tutti gli effetti si dovrebbero richiedere due apostille: una per il certificato ed una per la traduzione).

Consigliabile stampare il documento che potrete scaricare attraverso il seguente LINK, indicando all'incaricato del Comune di leggere quanto indicato ai punti n.3 e 9. 

ATTENZIONE! L’Ufficio Consolare, a seconda dei casi, puó sempre richiedere documentazione aggiuntiva (alcuni esempi: atto di separazione dei beni legalizzato e tradotto in caso di matrimonio celebrato con questo regime patrimoniale, atti di nascita di eventuali figli del contraente dominicano, ecc.).

Generalmente, il passo che segue dopo la trascrizione di matrimonio, é quello della richiesta di visto e la preparazione di eventuali documenti necessari per la successiva richiesta di Carta / Permesso di soggiorno in Italia.


CERCATE ASSISTENZA PER SPOSARVI A SANTO DOMINGO? 

Scrivetemi al seguente indirizzo email: 

adc.santodomingo@gmail.com

Contatti telefonici: 

 UFFICIO: (001) +  809-688-8770
CELLULARE: (001) + 809.430.6566

Orari e modalità ricevimento pubblico:

Per appuntamento, dal lunedi al venerdì dalle ore 09.00 alle 11.30 e dalle 14.30 alle 16.00

Indirizzo Ufficio:

Calle Manuel Rodriguez Objìo No.5
Edificio AIDA apto 101 (frente a la ex-Embajada de Italia en Santo Domingo)
Sector Gazcue
Santo Domingo, D.N. - Republica Dominicana